Visitare Tokyo: breve guida sulla capitale giapponese

Tempo di lettura: 7 minuti

Immagina di camminare tra frotte di persone che si muovono velocemente per la città. Immagina le luci a neon che si riflettono sull’asfalto creando un effetto caleidoscopico di colori e i “butta dentro” dei locali che cercano di convincerti a entrare in una o l’altra izakaya. Oppure immagina di camminare sotto terra per prendere al volo un treno della metro, o vedere i fari di un’auto nella notte che spunta dal fondo di un tunnel. Ecco, quel luccicare di luci e gente che va e viene è Tokyo di notte.

Vuoi vivere anche tu quest’esperienza di persona? Leggi questa nostra guida per visitare Tokyo, inclusi i posti da non perdere e quando è meglio iniziare a programmare il viaggio.

Perché dovresti visitare Tokyo

Se ti intriga l’idea di una città sempre in movimento, sempre illuminata e con un’attiva vita notturna, non ci sono molte città che possano essere paragonate a Tokyo. Ma Tokyo offre anche momenti tranquilli, con quartieri silenziosi e residenziali che non ti aspetteresti.

Inoltre, con qualche fermata di treno rapido puoi raggiungere quiete zone di campagna, templi suggestivi, montagne dove fare escursioni e spiagge per vedere il mare anche se abiti a Tokyo.

Oltre alla sua continua energia e ai numerosi locali della città, Tokyo è anche ricca di un’antica cultura che risale a oltre 400 anni fa. Non importa quale sia l’aspetto che ti affascina di più del Giappone perché a Tokyo troverai di tutto. Ogni quartiere ha delle caratteristiche diverse e offre qualcosa di unico e tipico che difficilmente troverai in altre città del Giappone.

Per questo, se deciderai di visitare Tokyo, tieni presente che la città richiede tempo di qualità per essere apprezzata come merita.

Vista di Tokyo dall'osservatorio Shibuya Sky

Breve storia di Tokyo

La Tokyo moderna che conosciamo oggi era un tempo chiamata Edo. Nel 1603, durante lo shogunato Tokugawa, il governo del Giappone dell’epoca prese la residenza proprio nell’antica Edo, assumendo il controllo del Giappone fino alla fine dell’omonima era (Periodo Edo, 1604-1867). 

Grazie alle forti basi sociali istituite durante il periodo Edo, lo shogunato Tokugawa terminò il suo mandato dopo 250 anni di pace, lasciando il potere nelle mani dell’imperatore del Giappone (ma non senza numerose battaglie nel frattempo).

Nel 1868 l’imperatore ordinò che la capitale passasse da Kyoto a Tokyo (東京 – “La capitale dell’Est”). Oggi Tokyo è la più popolosa città del mondo, il fulcro della cultura e della storia del Giappone e una delle mete turistiche più popolari in Asia.

Luoghi da visitare a Tokyo

Qui di seguito trovi una breve selezione dei nostri luoghi preferiti da visitare a Tokyo. Rappresentano un bel mix di tutto ciò che la capitale del Giappone ha da offrire, dagli aspetti tradizionali a quelli più moderni e tecnologici.

Tokyo Skytree fotografata da lontano

Tokyo Skytree

Approssimativamente 14 milioni di persone vivono tutti in 2193.72 chilometri quadrati. Avrai magari sentito il termine “megacittà dell’Asia” o “distesa urbana” in riferimento alla città di Tokyo, ma questi termini non rendono giustizia.

Per avere un’idea più precisa di quanto Tokyo sia imponente e vasta devi assolutamente salire sulla Tokyo Skytree, alta 634 metri. Ti consigliamo di andare poco prima del tramonto o la sera per godere della vista notturna e delle luci della capitale.

Al piano terra troverai l’ingresso di un centro commerciale dove fare shopping di souvenir a tema Skytree e non solo. È anche un’ottima location per un appuntamento romantico.

Meiji Jingu

Se dovessi stancarti della vita caotica di città allora devi visitare il Meiji Jingu (明治神宮). Si tratta di un antico santuario shintoista dedicato all’imperatore Meiji e all’imperatrice Shoken del 1920, dalla particolarità di essere circondato da una foresta di alberi sempreverdi. All’ingresso troverai un imponente cancello torii (鳥居) a marcare il punto di partenza del sentiero verso il santuario. Una passeggiata sui ciottoli di questo suggestivo cammino ti faranno dimenticare di essere nel centro della città, a pochi passi dal famoso quartiere di Shibuya.

Dopo questa passeggiata rilassante di qualche minuto arriverai al santuario principale, costruito in legno su una struttura in rame. Non dimenticare di comprare un omikuji come ricordo di questa visita!

Tempio Sensoji a Tokyo

Tempio Sensoji 

Sensoji (浅草寺) è il più antico tempio di Tokyo. Si trova nel pittoresco quartiere di Asakusa (浅草). Questo colorato e storico tempio fu costruito in onore di Kannon, la divinità buddhista della pietà.

Ancor prima di raggiungere l’altare principale del tempio c’è tanto da vedere ad Asakusa. Prenditi del tempo per girare nelle stradine attorno al Sensoji, assaggiando snack e cibo da strada offerti dai banchi ambulanti o acquista uno dei tanti souvenir tradizionali nella Nakamise-dōri (仲見世通り), la strada commerciale di Asakusa.

Shinjuku Gyoen

Shinjuku Gyo-en (新宿御苑) è un altro punto cardine della città di Tokyo. Si tratta di un grande giardino, bellissimo da visitare in ogni stagione e meta popolare dove fare hanami (花見), i picnic per festeggiare la fioritura dei ciliegi in primavera.

Shibuya Crossing a Tokyo dall'alto

Shibuya Crossing

Non c’è viaggio a Tokyo che si rispetti senza aver attraversato la strada a Shibuya, nel famigerato Shibuya Crossing. Sembra che circa 1.5 milioni di persone attraversino questo incrocio pedonale (Shibuya Sukuranburu Kōsaten 渋谷スクランブル交差点) ogni settimana. Nonostante il numero di persone, vedrai un caos ordinato di giovani, salarymen, turisti, insomma gente di ogni tipo attraversare la strada allo stesso momento e dissolversi non appena il semaforo sarà diventato rosso di nuovo.

E ovviamente non puoi non farti una foto a fianco alla statua di Hachiko, luogo di ritrovo principale di Shibuya, proprio appena fuori dalla stazione.

Shibuya Sky

È il momento di fare una pausa dopo l’esperienza dell’epico incrocio pedonale. Dirigiti verso l’edificio Shibuya Sky, dove troverai un osservatorio a 230 metri di altezza dal famoso Shibuya Crossing. Da qui potrai vedere una vista mozzafiato della città e renderti conto di quanto sia vasta la superficie di Tokyo.

L’edificio non ospita solo l’osservatorio, ma offre anche un bar, una caffetteria e alcune mostre di arte digitale.

Tokyo Disneyland e DisneySea

I fan della Disney devono assolutamente includere questa tappa nel loro itinerario di Tokyo. Tokyo Disneyland e Tokyo DisneySea sono tra i parchi a tema più popolari del mondo, specialmente DisneySea, con giostre e attrazioni adatte per un pubblico più adulto, è il parco Disney a tema marittimo che si trova solo in Giappone.

Golden Gai

Questi vicoli, con i mini bar da posti in piedi, sono una delle rare gemme senza tempo di una città in continuo cambiamento.

I giocatori d’azzardo hanno frequentato la zona Golden Gai di Shinjuku sin dagli anni ‘50, quando qui si trovava il mercato nero di Tokyo e la nazione era devastata dai postumi della Seconda guerra mondiale. 

Sebbene la maggior parte dei bar di Golden Gai siano aperti a tutti, alcuni di essi sono accessibili solo dai clienti abituali. Tieni anche presente che quasi tutti i bar richiedono la quota di un coperto (cover charge) aggiuntivo. Inoltre, i bar sono veramente molto piccoli quindinon ti consigliamo di andarci se siete un gruppo numeroso.

Piatto di cucina giapponese

Cucina locale

Quella giapponese è una delle più buone cucine del mondo. Ogni prefettura e ogni città ha i propri prodotti tipici, chiamati kyōdo ryōri (郷土料理), un po’ come l’Italia insomma. Tokyo è una delle poche città a non avere specialità di zona, ma sicuramente qui troverai qualsiasi piatto di cucina giapponese regionale, tra le oltre 60,000 ristoranti della capitale.

Se vuoi fare colpo su qualcuno del posto devi visitare Taishoken Honten a Ikebukuro. Il fondatore, Kazuo Yamagishi, è l’inventore degli tsukemen (つけ麺). Letteralmente questa parola significa “noodle da inzuppare” per via del modo di servire e mangiare questo piatto: i noodle non sono a mollo nel brodo come il classico ramen, ma qui il brodo è a parte e i noodle si devono “inzuppare” nel brodo.

Il periodo migliore per visitare Tokyo

Il periodo migliore per visitare Tokyo dipende molto dalle preferenze di ognuno e dalle circostanze. Ti diamo, però, delle indicazioni per scegliere il periodo più adatto a te.

Primavera: tra fine marzo e inizio maggio è la stagione della fioritura dei ciliegi in Giappone. In quanto a clima, è decisamente il periodo più piacevole dell’anno perché iniziano le belle giornate, con un clima abbastanza asciutto e fiori in giro per le città.

Autunno: i colori cangianti delle foglie d’autunno sono qualcosa di speciale. Se programmerai il tuo viaggio tra fine settembre e inizio novembre le temperature saranno ancora miti e potrai vedere gli splendidi colori degli alberi di acero giapponese. Dai un’occhiata a Shinjuku Gyoen, Meiji Jingu o al monte Takao per scattare le foto migliori. 

Inverno: anche se d’inverno a Tokyo può fare molto freddo, è anche la stagione in cui vedere il cielo più limpido. Sicuramente è il periodo migliore per ammirare il monte Fuji in lontananza. Ricorda, poi, che Tokyo è anche un punto di partenza per raggiungere le più famose località sciistiche del Giappone. Nella capitale potrai anche ammirare alcune tra le più suggestive luminarie che tu abbia mai visto nel periodo di natale.

Altri periodi per visitare Tokyo

Estate: l’inizio dell’estate può essere una buona opzione per chi ama il trekking e le escursioni in montagna. Basti pensare che è proprio in estate che si può scalare il monte Fuji. Tuttavia, è anche il periodo più caldo dell’anno, con un tasso di umidità che supera il 60%. Per chi non teme il caldo o l’umidità allora l’estate è il periodo ideale per partecipare ai più vivaci festival giapponesi, tra matsuri di quartiere e spettacoli di fuochi d’artificio.

Vacanze: ti consigliamo di evitare il periodo di feste nazionali giapponesi, se non vuoi trovarti orde di turisti in giro per il paese. Le più importanti vacanze giapponesi sono Obon (metà agosto o luglio), Golden Week (dal 29 aprile al 5 maggio) e capodanno (1-2 gennaio). Sono questi i 3 periodi dell’anno in cui anche i giapponesi viaggiano maggiormente all’interno del paese, quindi c’è il rischio di trovare grandi file e traffico ovunque andrai.

Vivi e studia a Tokyo

C’è molto altro che ti attende a Tokyo e che non riusciamo veramente a includere in questo articolo. Se vuoi visitare Tokyo e cerchi maggiori informazioni su itinerari o mete meno turistiche e caotiche, ti consigliamo la nostra guida Tokyo Insider Guide (solo in inglese) al costo di 2000 yen. Puoi acquistarla online!

Inoltre, se pensi di viaggiare in solitaria non temere perché Tokyo è una delle città più sicure al mondo! E anche viaggiare da soli può avere i suoi vantaggi.

Le scuole di giapponese con cui collaboriamo a Tokyo offrono tutto ciò di cui hai bisogno per rendere la tua esperienza in Giappone ancora più memorabile. Contattaci per sapere come iscriverti e per ottenere supporto gratuito nelle pratiche del visto per la registrazione al corso di lingua che preferisci.

Trovi le scuole partner di Go! Go! Nihon in questa pagina.

Condividi questo articolo

Go! Go! Nihon

Articoli Correlati

🎌 Partecipa al prossimo Webinar!

Prossima sessione → Come vivere e studiare in Giappone: informazioni e domande e risposte

Giorni
Ore
Minuti
Secondi