Con l’arrivo dell’autunno in Giappone la natura cambia colore, e si tinge di giallo, verde e rosso. Questo processo di cambiamento è chiamato kōyō (紅葉), ovvero il mutamento di colore delle foglie dell’albero momiji (紅葉), l’acero giapponese. Kōyō e momiji sono due letture diverse degli stessi due kanji, ed indicano proprio le caratteristiche principali dell’autunno giapponese, foglia e colore rosso.

I colori cambiano con l’arrivo del freddo, per questo le foglie in Hokkaido si tingono di rosso per prime, e quelle del sud del Giappone lo fanno per ultime, al contrario dei sakura, a cui serve il caldo per poter sbocciare. Anche per questi motivi, dipende molto dalle temperature, e non sempre è facile fare previsioni in anticipo sul mutamento dei momiji.

Ti vogliamo consigliare i luoghi migliori dove poter vedere i momiji e ammirare l’affascinante atmosfera autunnale in Giappone.

Statua di un orco a Noboribetsu in autunno

Autunno in Hokkaido

Hokkaido è l’isola più a nord del Giappone, ed è anche il primo luogo in cui si possono vedere i colori d’autunno in Giappone. Gli scenari naturalistici che questo territorio offre sono davvero spettacolari, te ne elenchiamo alcuni.

Daisetsuzan National Park: è il parco nazionale più grande dell’Hokkaido ed anche il primo in cui le foglie si colorano di rosso. Fa parte di questo parco nazionale anche la montagna Asahidake (o monte Asahi).

Blue Pond (Biei): è uno dei luoghi più affascinanti del Giappone, dove l’acqua del lago si tinge di un azzurro acceso. Durante l’autunno le foglie attorno al lago cambiano colore, e le sfumature di giallo degli alberi riflesse sull’acqua lo rendono un luogo incantato.

Noboribetsu: questa famosa località termale offre tantissimi scenari tipici dell’autunno in Giappone, tra cui la valle dell’inferno, Jikokudani, una sorgente sulfurea cosparsa di crateri che emette gas e acqua bollente. Passeggiando tra le strade di Noboribetsu si possono scoprire delle simpatiche statue di oni (鬼), orchi, nascoste tra un albero di momiji e l’altro.

Picco di colore: tra fine settembre e fine ottobre.

Valle di Naruko Corge in autunno

Autunno in Tohoku

Nella regione del Tohoku, vicina all’Hokkaido, le foglie rosse arrivano non appena iniziano a scendere le temperature.

La valle Naruko Gorge nella prefettura di Miyagi è tra gli scenari preferiti dai fotografi in questo periodo dell’anno. Alberi di quercia, faggio, cipresso e cedro si tingono di sfumature di rosso, giallo e arancione, per un paesaggio da mozzare il fiato.

Il lago Tazawa nella prefettura di Akita, insieme al lago Tsutanuma ad Aomori e la zona di Hachimantai sono i più popolari dell’autunno in Giappone.

Picco di colore: fine settembre – fine ottobre.

Tokyo

Alcuni penseranno che in una città come Tokyo siano pochi i luoghi dove poter trovare dei coloratissimi momiji, ma in realtà non è così. Anzi, proprio a Tokyo si trovano numerosi parchi, o strade, ricchi di alberi di cipresso giapponese dalle cangianti tinte d’autunno. Ne abbiamo selezionati alcuni.

Parco di Shinjuku Gyoen in autunno

Shinjuku Gyoen: si trova nel cuore dell’area metropolitana di Shinjuku. L’entrata del parco è a pagamento, ma il paesaggio offre tantissimi scenari affascinanti, con alberi di momiji rossi, oppure gli alberi di gingko di un giallo dorato. Si vedono spesso alcune persone intente a disegnare questo scenario olio su tela.

Parco di Showa Kinen in autunno

Parco Showa Kinen: un altro luogo d’attrazione durante l’autunno in Giappone è il parco Showa Kinen. Si raggiunge in 30 minuti circa dalla stazione di Shinjuku, con treno espresso, con ingresso a pagamento. È uno dei posti più popolari in autunno per via del viale dorato di alberi di gingko, che ti abbaglieranno nelle giornate più soleggiate.

Parco di Korakuen in autunno

Parco Koishikawa Korakuen: si trova nella zona di Iidabashi, vicino al Tokyo Dome, ed è anche questo un parco molto frequentato durante l’autunno giapponese. Intorno al lago si stagliano alberi momiji dai vivacissimi colori. È un luogo tranquillo, dove fare una passeggiata e ammirare la natura, proprio nel cuore della città.

Picco di colore a Tokyo: fine ottobre – inizio dicembre

Consiglio: se cerchi una gita fuori Tokyo da svolgere in giornata, ti consigliamo Hakone e Kamakura come mete autunnali, magari con l’aggiunta di un bagno nelle onsen.

Sentiero del monte Takao in autunno

Monte Takao 

Il monte Takao si trova a circa un paio d’ore dalla stazione di Shinjuku. È la meta preferita dagli escursionisti, e tutti coloro che amano passeggiare per i sentieri di montagna. La salita non è particolarmente faticosa, ci sono dei sentieri fatti di scale, immersi nella natura dove si possono scattare delle bellissime foto, lontani dal caos della città.

Picco di colore: fine novembre.

Cascata di Nikko

Nikko

La piccola città di Nikko dista due ore circa da Tokyo, ed è uno degli scenari più belli da ammirare durante l’autunno in Giappone. Tra le sue attrazioni principali in questa stagione ci sono le cascate Kegon, il lago Chuzenji e il ponte rosso Shinkyo.

Picco di colore: mese di novembre.

Vista del monte Fuji in autunno

I 5 laghi intorno al monte Fuji

Anche la zona dei 5 laghi che circondano il monte Fuji è meta turistica particolarmente durante l’autunno, in particolar modo la parte di Kawaguchiko. Qui si tiene ogni anno uno dei più famosi festival autunnali del Giappone nel mese di novembre, e da non perdere è sicuramente il Momiji Kairo (もみじ回廊), ovvero il viale su cui si stendono più di 60 alberi di acero dai colori cangianti rosso, giallo e verde.

Picco di colore: metà novembre.

Kinkakuji a Kyoto

Kyoto

L’antica capitale del Giappone è uno dei luoghi più suggestivi e ricchi di momiji di tutto l’arcipelago. I posti migliori di Kyoto da visitare assolutamente durante l’autunno in Giappone sono il Kiyomizudera e la foresta di ArashiyamaAltri spettacolari luoghi d’interesse in questa stagione a Kyoto sono il tempio Tofukuji, l’Eikando e il tempio Kodaiji.

Picco di colore: fine novembre – metà dicembre.

Sei mai stato in autunno in Giappone? Qual è il luogo che hai visitato o ti piacerebbe visitare in questa magica stagione?

Per altre informazioni sulla cultura giapponese continua a seguire il blog di Go! Go! Nihon.