La Golden Week (ゴールデンウィーク) è in genere la festività più attesa dal popolo giapponese, e per questo anche la più “impegnata”. Si tratta di un ponte lungo 4-7 giorni, unito solitamente a un fine settimana, ed è un’occasione quasi unica per i giapponesi di prendersi un po’ di vacanza dal lavoro. Infatti, molte aziende e uffici restano chiusi nei giorni di Golden Week in Giappone.

La maggior parte dei giapponesi approfitta di questi giorni di festa consecutivi di Golden Week per viaggiare o far visita alle proprie famiglie in altre regioni del Giappone. Questo perché durante l’anno le ferie pagare sono poche rispetto ai paesi occidentali, o spesso loro stessi non le usano affatto, anche se lie hanno a disposizione.

Vediamo insieme quali sono queste feste nazionali della Golden Week e come vengono trascorse.

Showa no Hi

Il giorno Showa (昭和の日) cade il 29 aprile e indica l’inizio delle vacanze di Golden Week. È il giorno di nascita dell’imperatore dell’epoca Showa, Hirohito. Hirohito regnò tra il 1926 e il 1989, e si ritiene una figura controversa per quello che il Giappone ha vissuto in quel periodo storico.

Questo giorno vuole che il popolo giapponese ripensi alla passata epoca Showa, incoraggiandolo a mantenere pace e unità.

Kenpō Kinenbi

Il Kenpō Kinenbi (憲法の日) cade il 3 maggio di ogni anno, e rappresenta il giorno della Costituzione, entrata in vigore nel 1947 dopo la fine della seconda guerra mondiale.

Così come il giorno dedicato all’epoca Showa, anche il giorno della Costituzione è dedicato alla memoria del passato. Prima che la Costituzione fosse istituita, il Giappone era in un periodo di espansione del suo impero. Ovviamente espansione e conquista significa anche morte e distruzione dei paesi limitrofi e della propria cultura.

Dopo il disastro delle bombe nucleari su Hiroshima e Nagasaki, la costituzione giapponese fu riscritta per enfatizzare la pace.

In questo giorno molti giornali e riviste pubblicano articoli riguardanti il governo giapponese. Il National Diet Building di Tokyo (国会議事堂, Kokkai-gijidō), ovvero il luogo in cui la Costituzione giapponese fu creata, è aperto al pubblico solo in questo giorno.

Kyoto Arashiyama foresta di bambù

Midori no Hi

Il Midori no Hi (緑の日, letteralmente tradotto come “Giorno verde”), si festeggia il 4 maggio. Questa giornata è dedicata al rispetto della natura. È stato istituito durante l’epoca Showa, poiché il suo imperatore amava le piante e la natura in generale, e in passato si festeggiava il 29 aprile, ossia nel giorno del compleanno dell’imperatore.

Durante questa giornata i giapponesi sono soliti passare il tempo nei parchi o a contatto con la natura.

Carpe koi appese per la festa dei bambini

Kodomo no Hi

Il 5 maggio è il giorno dei bambini e segna la fine della Golden Week. Questa giornata è chiamata anche Tango no Sekku (端午の節句), o Festa dei ragazzi, e vengono festeggiati i bambini maschi, pregando per la loro salute e successo nella vita.

Il Kodomo no Hi è la versione maschile dell’Hinamatsuri, la festa della Bambole o delle Bambine, che si festeggia il 3 marzo, anche se ormai il 5 maggio è dedicato a tutti i bambini in generale.

Se ti troverai in Giappone in questo periodo ti capiterà di vedere delle coloratissime carpe di carta appese sulle case, e chiamate koinobori (鯉のぼり). Solitamente sono di misure diverse e rappresentano tutti i membri della famiglia in ordine di grandezza: il padre, la madre e i vari figli della famiglia.

Perché è stata chiamata Golden Week?

Ci sono varie teorie sul perché questa settimana di festa sia stata definita “dorata”. La teoria più forte riporta al mondo del cinema. Nel 1951 uscì nelle sale il film “Jiyuu no Gakkou” (Scuola della libertà) proprio all’inizio di maggio. Gli incassi del film andarono così bene che quella settimana fu denominata “golden week”, in riferimento al successo cinematografico.

In questo articolo giapponese alcuni giornali non indicano questa settimana come Golden Week, bensì come oogatarenkyuu (大型連休), che significa “vacanza lunga”.

Inoltre, una curiosità: in Giappone, se una festività cade di domenica si osserva il giorno seguente come festa nazionale. Nel 2020 il giorno della Costituzione si osserva il 6 maggio, poiché il 3 maggio è una domenica e il 4 e il 5 sono già il Midori no Hi e il Kodomo no Hi. Ciò significa che c’è un giorno in più di festa. Questa regola, però, non viene applicata per il capodanno.

Ti consigliamo di prenotare le tue vacanze con mesi di anticipo se ti troverai in Giappone nel periodo della Golden Week, e preparati a un rincaro dei prezzi dei viaggi.

Per saperne di più sulle altre feste nazionali giapponesi puoi leggere questa nostra guida.

Per altri articoli sulla vita e la cultura in Giappone continua a leggere il blog di Go! Go! Nihon e seguici su Facebook e Instagram.