Il paese del Sol Levante è una meta molto ambita in Occidente e sono sempre di più le persone che sognano di andare a vivere in Giappone e studiarne la lingua. 
Ma cosa ci si deve aspettare da una realtà così diversa dalla nostra?

Perché vivere in Giappone?

Andare a vivere in Giappone non è un decisione da prendere con leggerezza.
 Con la giusta determinazione, tuttavia, ambientarsi in Giappone è più semplice di quanto non sembri: basti solo pensare a Tokyo, dove appartamenti, ristoranti e vestiti sono solo alcuni degli aspetti per cui potrai scegliere tra la cultura giapponese e quella occidentale. E se la capitale fosse troppo caotica per te, ricorda che il Giappone non è solo Tokyo, ma a Kyoto troverai la tradizione, a Fukuoka il mare, in Hokkaido la natura e così via. Nel nostro articolo sulle migliori città dove studiare in Giappone, elenchiamo le differenze tra le varie città che offrono valide scuole di lingua.

Grazie alle sue mille sfaccettature, il Giappone ti dà la possibilità di esprimere te stesso in ogni cosa che farai. Per sapere di quale visto hai bisogno, leggi il nostro articolo sui visti per il Giappone. Attenzione a rispettarne la scadenza: l’ufficio per l’immigrazione giapponese prende provvedimenti molto severi per chi trasgredisce le regole.

Noi di Go! Go! Nihon abbiamo raccolto in una lista le ragioni per cui vale la pena andare a vivere in Giappone:

  1. Antiche tradizioni e cultura affascinante
  2. Divertimenti e vita notturna, soprattutto nelle grandi città
  3. Città pulite e sicure
  4. Tecnologia avanzatissima
  5. Cibo salutare
  6. Colori della primavera e dell’autunno

Per sapere quali sono, secondo noi, i 5 buoni motivi per studiare giapponese leggi il nostro articolo sull’argomento. Se invece vuoi aggiungere quali sono per te i motivi principali per i quali andresti a vivere in Giappone, scrivilo nei commenti qui sotto.

ristorante di ramen

Quali sono i costi?

Il costo dell’affitto varia moltissimo in base alla città e alla sistemazione. Solitamente si parte da un minimo di 30.000 yen al mese (circa 250 euro) per una camera condivisa in una share house, e fino ad almeno 90.000 yen (750 euro) per un piccolo monolocale. 
I prezzi di Tokyo sono molto più alti rispetto alle città piccole o alla regione del Kansai, ma con 60.000 yen al mese (500 euro) puoi trovare una stanza singola da 10 metri quadrati in una share house anche a Tokyo.

Le bollette di acqua, luce e gas non sono molto care e si aggirano attorno ai 5.000 yen (41 euro) per una share house, o circa il doppio se scegli l’appartamento; per alcune share house le bollette sono comprese nell’affitto, così come internet, che altrimenti va dai 3.000 yen (25 euro) a 5.000 yen per una connessione molto veloce a fibra ottica (hikari).

Mangiare fuori in Giappone potrebbe rivelarsi molto più economico che cucinare a casa: la maggior parte dei giapponesi mangia fuori sia a pranzo che a cena e ci sono tantissime catene di ristoranti dove puoi ordinare un menù completo spendendo solo 5 euro!
 Per fare una stima, conta circa 40.000 yen (330 euro) al mese per il cibo.

Il costo dei trasporti per andare a scuola varia a seconda della distanza percorsa, ma solitamente si aggira sui 5.000 yen (41 euro) per un abbonamento mensile. Tramite Go! Go! Nihon potrai trovare alloggi il più vicino possibile alla struttura scolastica, per diminuire o eliminare tale costo e rendere la tua permanenza più confortevole.

Per quanto riguarda il telefono cellulare, il modello del cellulare scelto e l’uso delle chiamate in uscita fanno lievitare il prezzo di molto, fino ad arrivare a 10.000 yen (circa 80 euro).

Abbiamo elencato più in dettaglio in un paio di nostri articoli qual è il costo della vita in Giappone, e anche come risparmiare.

Quanto costa la retta scolastica

Un anno come studente di lingua giapponese ti costerà intorno a 700.000 yen (circa 6000 euro); scegliendo invece il corso breve di tre mesi massimo, pagherai all’incirca 50.000 yen al mese (intorno a 400 euro). Sono corsi full-time da 3 o 4 ore al giorno per cinque giorni a settimana, che in tre mesi ti permetteranno di fare semplici conversazioni in giapponese e in un anno di affrontare colloqui di lavoro.

La retta va pagata per intero per il corso breve, fino a poche settimane prima dell’inizio, mentre si paga in un’unica rata di almeno 6 mesi per il corso lungo. La cifra rimanente potrà poi essere dilazionata trimestralmente o semestralmente a seconda della scuola.

Se invece sei interessato ad un’esperienza più breve, ma che includa anche una full immersion nella cultura, puoi dare un’occhiata alle nostre vacanze studio in Giappone.

Banconota da 10,000 yen

Spese extra e stile di vita

Dipende molto dal tuo stile di vita, ma cerca di non farti prendere la mano: una città come Tokyo può farti svuotare il portafoglio in un baleno!

Conoscere la lingua giapponese è fondamentale per integrarsi nella società e sperare in un futuro lavorativo in Giappone, ma dipende dai tuoi obiettivi e dalla tua capacità di adattamento. Una volta apprese le basi di giapponese, puoi trovare lavori part time, e i più comuni riguardano la ristorazione, le traduzioni e l’insegnamento. In uno dei miei articoli parlo proprio della mia esperienza lavorativa a Tokyo.

Se vuoi realizzare il tuo sogno di studiare in Giappone, visita il sito di Go! Go! Nihon per informazioni su corsi, alloggi, o per avere supporto in italiano!