Vivendo in Giappone, che tu sia in una share house o nel tuo appartamento privato, ti renderai conto che gli spazi sono limitati. Questo è normale in una nazione densamente popolata, a maggior ragione se si tratta di città come Tokyo, quindi dovrai ingegnarti per ottimizzare lo spazio. In questo articolo troverai qualche trucco e suggerimento per ricavare il massimo da poco spazio, permettendoti di avere una vita confortevole anche in appartamenti piccoli in Giappone.

Quanto sono grandi gli appartamenti in Giappone?

Come avrai visto nei tuoi anime preferiti, gli appartamenti in Giappone sono spesso piccolo, con poco spazio a disposizione.

Ci sono diversi tipi di piccoli appartamenti, simili all’occidentale “studio-apartment”. Sono conosciuti anche con il nome di one-room mansions (ワンルームマンション, wan rūmu manshon).  Spesso sono dotati di una piccola cucina e di un piccolo bagno, e poi un’unica stanza di circa 10m2. Se stai pensando di vivere da solo, questa potrebbe essere la soluzione che fa per te, dal momento che potrai trovare diversi appartamenti a prezzi abbordabili. Se non sai da dove iniziare a cercare, dai un’occhiata al nostro articolo su come trovare un alloggio in Giappone. Quindi, con soli 10mq a disposizione, come fare per ottimizzare al massimo lo spazio?

Futon e mobili

C’è una valida ragione per cui il futon è uno degli elementi centrali dell’arredamento nelle case giapponesi; è concepito per essere un letto confortevole, che può essere piegato e riposto nell’armadio. Ciò significa che, anche se hai una sola stanza a disposizione, puoi ricavarne il massimo utilizzandola per scopi diversi, a seconda che sia giorno o che sia notte. Il futon diventa ancora più comodo se utilizzato con un pavimento di tatami, più morbido rispetto ad altri pavimenti. Se hai problemi di schiena o ti piace dormire su letti molto morbidi non preoccuparti, ti basterò comprare un futon più spesso.

A volte gli appartamenti sono già dotati di lavatrice (generalmente in bagno o sul balcone, per risparmiare spazio). Nel caso il tuo appartamento non ne sia provvisto, non preoccuparti: potrai utilizzare le lavanderie a gettoni sparse per tutta la città. Così facendo risparmierai spazio, e potrai utilizzare anche la funzione di asciugatrice, così da evitare di avere pile di indumenti bagnati da stendere in casa o sul balcone.

Un altro pezzo di arredamento molto popolare in Giappone è  il kotatsu. Il riscaldamento centralizzato non è così diffuso in Giappone così come lo è nei paesi occidentali, quindi il kotatsu diventa un arredo molto usato. Potrai sfruttarlo sia come tavolino che come fonte di calore per scaldarti durante l’inverno: 2 in 1, il modo migliore per ottimizzare lo spazio negli appartamenti piccoli in Giappone.

pila di vestiti da piegare

Datti al KonMari

Mari Kondo è recentemente diventata una figura famosa in tutto il mondo, grazie al suo show su Netflix, ma è da diversi anni che spopola in Giappone. Questo perché in Giappone gli spazi sono piccoli, e avere qualcuno che ti insegni a riporre o immagazzinare le tue cose in maniera efficiente, è molto apprezzato.

Le sue tecniche per piegare i vestiti (ma anche altre di cui puoi trovare i video online) sono utili per minimizzare l’utilizzo di spazio nel guardaroba. Avere spazio limitato ti insegnerà anche a tenere pulita e in ordine la casa, e a non acquistare più vestiti e oggetti di quanti effettivamente ti servono. Per quanto riguarda gli indumenti e altri oggetti che non utilizzi più, a posto di buttarli puoi donarli a qualche associazione, o riciclarli vendendoli a qualche negozio dell’usato.

Organizzati

Uno dei modi migliori per ottenere il massimo dal tuo piccolo appartamento è organizzarsi. Il Giappone è famoso per essere un paese molto organizzato, e questo si traduce anche in una serie di accorgimenti per quanto riguarda l’arredamento e l’ordine della casa. In qualsiasi negozio di arredamento od oggetti per la casa potrai trovare tanti tipi di contenitori e mobili per immagazzinare in maniera efficiente ed ordinata tutte le tue cose.

Potrai trovare negozi economici o più raffinati, a seconda delle tue esigenze e del tuo budget. Uno dei nostri preferiti è Muji, che offre diverse soluzioni per tanti livelli di budget, sempre con un occhio al design.

Se invece vuoi spendere poco, puoi andare ad uno dei tanti negozi a 100 yen come Daiso. Qui non troverai molti mobili/mensole, ma in compenso avrai modo di scegliere tra moltissimi tipi di contenitori da cucina, bento boxes e tanto altro. Dai un’occhiata al nostro articolo sui 100 yen shop per avere un’idea più precisa di cosa potrai trovare.

Sforzandoti un po’ di organizzare lo spazio, anche utilizzando i “trucchi” qui descritti, riuscirai sicuramente a render uno di questi piccoli appartamenti in Giappone una confortevole casa dove vivere.

Se ti interessa la cultura giapponese continua a seguire il nostro blog.