Serve il visto per il Giappone? Ecco le diverse opzioni

Tempo di lettura: 4 minuti

Per studiare in Giappone hai bisogno di un visto. Il più ovvio è il visto per studenti, tuttavia ci sono altri tipi di visti che ti permettono distudiare in Giappone a breve o a lungo termine.

Alcuni visti hanno limiti d’età, quindi è importante tenere a mente anche questo quando si considerano le opzioni. Ma andiamo per ordine.

Periodo breve (fino a 90 giorni)

Visto turistico

Quello che indichiamo come visto turistico non è in realtà un vero e proprio “visto”, ma è un bollo applicato sul passaporto al controllo dell’immigrazione in aeroporto in Giappone. Questo permesso di entrata permette un soggiorno provvisorio in Giappone, con una durata massima di 90 giorni per tutti i cittadini italiani. Bisognerà necessariamente uscire dal paese entro la data di scadenza riportata sul bollo.

Questo tipo di visto è ideale per tutti quelli che hanno intenzione di spendere una vacanza più o meno lunga in Giappone; tuttavia non consente di lavorare, nemmeno part-time. Farsi assumere con lo status di turista in Giappone è praticamente impossibile e lavorare “in nero”, oltre ad essere mal retribuito, potrebbe costarti l’espulsione dal paese e l’impossibilità di rientrarci.

Sono, invece, molteplici le possibilità per coloro che volessero studiare in Giappone con il visto turistico. Di solito le varie scuole di lingua offrono brevi corsi di poche settimane o mesi, altrimenti c’è l’opzione delle vacanze studio, per un’esperienza completa di studio e cultura di poche settimane.

Il visto turistico permette anche di partecipare ad attività di volontariato di breve o media durata. Questa è una buona possibilità per scoprire zone del Giappone meno conosciute e rendere allo stesso tempo un servizio alle comunità locali.

Periodo lungo (oltre 90 giorni)

Visto studentesco

Il visto studentesco, come suggerisce il nome, è stato ideato per dare agli studenti l’opportunità di imparare il giapponese in Giappone per un lungo periodo di tempo. Se hai intenzione di studiare in Giappone per più di 6 mesi, questo è il visto che dovrai richiedere. Il visto per studenti permette agli studenti di studiare all’estero in Giappone in una scuola di lingua per un massimo di 2 anni. Tuttavia, è possibile studiare più a lungo se si frequenta l’università in Giappone.

Ci sono anche alcuni vantaggi nell’avere un visto studentesco, come il fatto di poter lavorare part-time fino a 28 ore alla settimana, e di poter firmare contratti per appartamenti, telefoni cellulari e banche. A differenza del visto turistico, questo visto prevede un po’ di tempo per essere richiesto.

Se vuoi richiedere un visto per studenti, è importante contattare Go! Go! Nihon almeno 6 mesi prima della data in cui vuoi arrivare in Giappone. Go! Go! Nihon ti aiuterà in tutte le fasi del processo di applicazione per assicurarsi che tutto sia fatto senza intoppi e senza difficoltà.

Leggi la nostra guida per vedere come richiedere il visto studentesco in Giappone.

Visto vacanza-lavoro (Working holiday)

Dal 1° maggio 2022 è stato firmato l’accordo bicamerale tra Giappone e Italia secondo cui ora anche i cittadini italiani possono fare richiesta del visto vacanza-lavoro per il Giappone (o visto Working holiday).

Il visto vacanza-lavoro per il Giappone ha validità di un anno e il suo scopo è di permettere ai cittadini stranieri di trasferirsi temporaneamente nel Paese per conoscere a fondo la cultura giapponese e per rafforzare il legame tra Italia e Giappone. Con questo visto è possibile lavorare part-time o full-time. Non sappiamo, però, ancora i dettagli sui requisiti per la richiesta (a parte essere di cittadinanza italiana) o i limiti di uso. Per questo dobbiamo aspettare le notizie ufficiali pubblicate dall’ambasciata giapponese in Italia.

Con un visto vacanza-lavoro in Giappone è possibile anche studiare in una scuola di lingua. Si tratta di un’opportunità unica per chi desidera studiare in Giappone per un periodo breve, dato che il visto studentesco viene rilasciato solo con iscrizioni di minimo 6 mesi. Magari puoi sfruttare l’occasione del Working holiday per capire se il Giappone è davvero il posto che fa per te e dove trasferirti per più tempo con un altro tipo di visto in futuro.

Tuttavia, tieni presente che il visto vacanza-lavoro non si può estendere o né richiedere più di una volta. Si tratta di un’opportunità unica che si può fare una volta sola per lo specifico paese. Per questo motivo, se pensi di voler vivere in Giappone a lungo termine, ti consigliamo di fare richiesta del visto studentesco che permette di estendere la permanenza fino a un massimo di due anni (a seconda dei casi) e di lavorare part-time fino a 28 ore a settimana; potrai inoltre convertirlo in visto lavorativo senza lasciare il paese, se un giorno trovassi impiego a tempo pieno in Giappone dopo gli studi. 

Visto lavorativo

Se vuoi lavorare in Giappone a tempo pieno sarà necessario avere un’azienda giapponese che ti faccia da sponsor, la quale sarà il tuo garante per il certificato di eleggibilità e il visto. I visti lavorativi hanno durate varie. Alcuni durano solamente 1 anno, altri, invece, permettono una permanenza fino a 5 anni.

Teoricamente, qualsiasi visto a lungo termine ti permetterà di iscriverti ai corsi di lingua. Questo include il visto lavorativo; tuttavia, poiché il visto di lavoro di solito dipende da un’azienda che ti offre un lavoro a tempo pieno non sarai in grado di dare la priorità al tuo apprendimento della lingua. Conoscere il giapponese è estremamente importante per vivere una vita soddisfacente in Giappone ed è difficile fare carriera in Giappone senza conoscere bene la lingua. Ecco perché ti consigliamo vivamente di imparare il giapponese in una scuola di lingua giapponese prima di cercare lavoro in Giappone.

Go! Go! Nihon è qui per aiutarti

Come puoi vedere, ci sono parecchie possibilità se sei interessato ad imparare la lingua! Qual è quella giusta per te? Se hai dei dubbi, faccelo sapere e saremo felici di guidarti.

Ora che hai un’idea più chiara di quali tipi di visto per il Giappone si possono ottenere, e delle opportunità che ti offrono, tutto quello che ti rimane da fare è preparare le valigie, comprare il biglietto e partire alla scoperta del Giappone.

Per altre informazioni e curiosità sulla vita in Giappone, continua a leggere il nostro blog e seguici su Instagram e Facebook.

Condividi questo articolo

Go! Go! Nihon

Articoli Correlati

Vivere in Giappone
Vivere in Giappone
Vivere in Giappone
Vivere in Giappone