Nei nostri precedenti articoli abbiamo parlato a lungo dei vari tipi di lavori part time disponibili per gli studenti delle scuole di lingua in Giappone, con una piccola menzione al primo passo da compiere per iniziare la ricerca di un lavoro: la compilazione del rirekisho (履歴書), ovvero il curriculum in giapponese.

La parola rirekisho letteralmente significa “modulo sulle esperienze pregresse”. Oltre a questo, solitamente quando si fa domanda presso un’azienda giapponese è richiesto anche un altro documento, lo shokumukeirekisho (職務経歴書). Gli studenti e i neolaureati non sono obbligati a fornirlo, data la poca esperienza lavorativa; in quel caso basta il rirekisho.

Vediamo in dettaglio come preparare al meglio il tuo curriculum in Giappone.

modello del curriculum giapponese

Che cos’è lo shokumukeirekisho?

Prima di addentrarci nella descrizione del rirekisho capiamo bene cosa si intende con shokumukeirekisho. Si tratta di un documento a parte, in cui si indicano tutte le esperienze lavorative pregresse in dettaglio: su quali progetti importanti hai lavorato, quali obiettivi hai raggiunto, qual era il tuo ruolo precisamente, e così via. Il formato del curriculum giapponese include date e nomi delle scuole frequentate, o del posto di lavoro, ma non lascia molto spazio alla descrizione delle mansioni lavorative, o dei successi raggiunti. È per questo che è fortemente consigliato allegare anche lo shokumukeirekisho per un quadro più ampio delle proprie esperienze lavorative.

*La foto qui sotto è solo un esempio. Non esiste un formato standard da usare.
Shokumukei rirekisho

Come si compila il curriculum giapponese?

1) La data 日付

Attenzione: si intende la data della consegna del curriculum, e non della sua compilazione! Per cui, se volete portarlo a un colloquio di lavoro, scrivete direttamente la data dell’incontro.
 Di norma viene scritta seguendo lo stile giapponese, ovvero segnando l’anno dell’era attuale; ad esempio, il 2017 corrisponde all’anno 29 dell’epoca Heisei, perciò in giapponese si scriverà 平成29 年 (へいせい 29ねん).
Le compagnie straniere potrebbero preferire il formato occidentale.

Nota: Dal 1° Maggio 2019 in Giappone viene segnato l’inizio di una nuova era, la Reiwa (令和).

2-3) Cognome e Nome 氏・名

Scritto nel nostro alfabeto, andrà poi riscritto sopra in katakana, così come mostrato nell’immagine. A destra c’è lo spazio per apporre l’inkan, il timbro personalizzato di cui abbiamo parlato nel post su come aprire un conto in banca; non è obbligatorio, per cui se non lo si possiede si può lasciare in bianco.

4) La foto 証明写真

La parte più importante dell’intero curriculum in giapponese; ci sono vari modi per ottenere una foto tessera, tra cui le macchinette apposite dove si può scegliere il formato adatto. Lo sfondo deve essere di un colore neutrale ed è fondamentale avere il viso ben scoperto.

La foto deve essere stata scattata non più di tre mesi prima e va incollata al curriculum con la colla o con lo speciale adesivo che viene venduto insieme al modulo.

5-7) Dati personali 年月日生・現住所・電話

Da compilare con la propria data di nascita, età, sesso, telefono e indirizzo; quest’ultimo andrà scritto per intero, senza abbreviazioni, per cui “1-2-3” diventerà “一丁目2番3号”.

8-9) Indirizzo alternativo 連絡先

Può essere lasciato in bianco, oppure compilato con l’indirizzo e il numero di telefono della persona da chiamare in caso di emergenza.

10) Educazione scolastica 学歴

Qui vanno indicati gli studi, partendo dal più recente; bisogna scrivere sia l’inizio del corso (indicandolo come 入学式) che la fine (indicandolo come 卒業式), il che comporta scrivere lo stesso istituto due volte.

11) Esperienza lavorativa 職歴

In alcuni modelli questa sezione potrebbe trovarsi insieme a quella scolastica, perciò è bene dividerla come mostrato nell’immagine sull’esperienza lavorativa; bisogna indicare i lavori full time, sempre partendo dal più recente, ed è sufficiente indicare il nome della compagnia e la posizione che si occupava al suo interno.

Come nel caso dell’istruzione, è necessario sottolineare l’inizio del periodo lavorativo (indicandolo con 入社) e le proprie dimissioni (utilizzando 退社).

Una volta compilata questo campo, si dovrà aggiungere in basso la dicitura 現在に至る (genzai ni itaru) nel caso in cui si stia ancora lavorando; ad ogni modo, a compilazione ultimata si inserisce 以上 (ijou), sempre in basso, a indicare la fine della sezione.

12) Certificati e patenti 免許・資格

Se si è in possesso della patente giapponese o se si è superato uno o più esami di lingua o di specializzazione, andranno segnati qui, aggiungendo alla fine la dicitura 取得 (shutoku) per le patenti di guida e 合格 (goukaku) per gli esami.

Ragazza asiatica guarda il curriculum

13) Motivazioni 志望動機

È la sezione in cui bisogna prestare maggiore cura e attenzione per poter risaltare rispetto agli altri candidati, parlando brevemente di sé e sottolineando i propri pregi e in che modo ci si vuole rendere utili per l’azienda. Per indicare le motivazioni la forma cortese です e ます e cambia i contenuti per ogni azienda a cui lo invierai.

14-17) Distanza dall’ufficio 通勤時間

Indica il tempo che si impiega dal proprio domicilio fino al posto di lavoro per cui ci si sta candidando.

18) Richieste 本人希望記載

Se si hanno richieste particolari, ad esempio lo stipendio desiderato o la sede in cui si vuole lavorare, vanno indicate in questa sezione; tuttavia si può anche lasciare in bianco, poiché sarebbe preferibile discutere di questi dettagli direttamente al colloquio.

19) Tutore legale 保護者

Da compilare sono se si è minorenni, indicando il proprio tutore legale.

Il modulo

Nonostante alcune aziende giapponesi tradizionali possano richiedere un curriculum scritto a mano (con penna a inchiostro nera, non cancellabile), la maggior parte delle aziende si è adeguata alla modernità e accetta curriculum compilati al computer e stampati.
Chi vuole comunque usare un formato da compilare a mano può scaricarlo dal sito di Hello Work, oppure comprare il template nei conbini, nei supermercati, in cartoleria e nei 100 yen shop; le differenze tra i vari modelli che si possono trovare sono minime. Nel caso del formato compilato a mano, dovrai inviarlo tramite il servizio postale: ricorda di non piegare il modulo e di preferire piuttosto una busta più grande. Il curriculum dovrà essere il più chiaro e pulito possibile.

Anche se hai molta fiducia nelle tue capacità di parlare e scrivere in giapponese, chiedi sempre a qualche madrelingua di aiutarti a correggere eventuali errori.

Con questa guida e con tanto impegno, scrivere un curriculum in giapponese non è più così impossibile.
 Dacci dentro e buona fortuna!

Per altre informazioni utili sulla vita in Giappone continua a seguire il blog di Go! Go! Nihon, o lascia un commento se vuoi leggere riguardo ad un argomento particolare.