Iniziare a studiare una lingua può sembrare un’impresa. Hai sempre l’impressione che ci sia troppo da imparare, e non sai neanche da che parte iniziare. Tutto questo è ancora più vero se vuoi imparare il giapponese, così diverso dalle lingue a cui siamo abituati, e con un sistema di scrittura completamente diverso.

Ci sono però tante valide ragioni per studiare il giapponese, e siamo qui per rassicurarti! Una volta che avrai scoperto la tecnica giusta, riuscirai sicuramente ad imparare questa affascinantissima lingua senza troppi problemi. Partiamo dalle basi: usare un’app per imparare hiragana e katakana.

Da dove cominciare?

Ovviamente dall’inizio, ossia quei caratteri che ad un primo sguardo sembrano un linguaggio alieno. Il giapponese è costituito da 3 diversi sistemi di scrittura: hiragana (平仮名), katakana (片仮名), e kanji (漢字). Per primi studieremo hiragana e katakana che, una volta imparati, ti permetteranno di leggere un sacco di segni, fornendoti una base solida su cui proseguire lo studio della lingua.

Il nostro metodo preferito per impararli è usare tecniche mnemoniche. Queste tecniche permettono di incrementare la capacità di memorizzazione e immagazzinamento di informazioni, aiutandoti a memorizzare qualcosa nel momento stesso in cui la studi.

Nel nostro caso, la tecnica utilizzata consiste nel “smontare” i caratteri hiragana e katakana nei blocchi più piccoli che li compongono, e crearci intorno una storia facile da ricordare: sicuramente un ottimo punto di partenza!

Esempio mnemonico - Hiragana Quest

Prendiamo Ke (け) per esempio. Come primo passo, smontiamolo nei due “blocchi” che lo compongono. Associando ogni blocco con una  immagine visivamente simile ti aiuterà a memorizzare il segno. Nello step successivo prova ad associare il suono/pronuncia del carattere con una parola a te familiare. Prendi poi questa parola e costruiscici intorno una storia. Facendo ciò riuscirai a costruirti un’immagine completa associata al carattere, aiutandoti a memorizzarla e a stampartela in testa.

Hiragana Quest

Avendo aiutato migliaia di studenti a realizzare il loro sogno di venire in Giappone a studiare, sappiamo che non sa conoscere hiragana e katakana può essere un grosso problema, e una lacuna che può rendere frustranti i primi tempi in Giappone. Per risolvere questo fastidioso inconveniente, abbiamo deciso di creare un app per aiutare i nostri studenti ad imparare il giapponese.

Hiragana Quest usa il metodo mnemonico per aiutarti ad imparare i caratteri che compongono gli alfabeti sillabici hiragana e katakana. Con il metodo descritto poche righe fa, ti sarà più facile memorizzare tutti i caratteri, ed riuscirai ad avere un chiaro sviluppo visivo-narrativo nella tua testa; ciò ti aiuterà ad imprimere indelebilmente nel cervello tutti i 46 caratteri hiragana e gli altrettanti katakana.

Ovviamente imparare a leggere i caratteri non è sufficiente, dovrai esercitarti anche con la scrittura! Una volta che avrai memorizzato la storia dietro ai caratteri, imparando così i caratteri stessi, potrai esercitarti direttamente con l’app, utilizzando l’accurato sistema di disegno dei segni. L’app ti aiuterà anche a capire su quali sillabe sei magari un po’ carente, grazie ad un sistema di valutazione: cerca di ottenere punteggio pieno su tutti i caratteri!

hiragana quest mascots

La nostra app non sarebbe una vera app di giapponese se non avessimo le nostre mascotte ufficiali, Hirako e Katako, per aiutarti e guidarti durante il processo di apprendimento!

Chi è la mente dietro tutto questo?

Siamo sempre orgogliosi dei nostri studenti, e ci piace condividere le loro storie di successi e traguardi raggiunti. Sapevi che Hiragana Quest è stata creata da uno di loro?

Nel 2012, Andrzej Zamoyski ha lasciato il suo lavoro da game designer presso i Lionhead Studios in Gran Bretagna per seguire la sua passione, studiare il giapponese. Con l’aiuto di Go! Go! Nihon, si è iscritto al Kyoto Institute of Culture and Language (KICL), ha fatto le valigie ed è partito per il Giappone!

Alla KICL ha incontrato un artista indonesiano, e insieme hanno sviluppato e lanciato il loro primo gioco, Hungry Oni. Grazie al successo di Hungry Oni, hanno fondato Futuretro Studios, continuando a concentrarsi sullo sviluppo di giochi per imparare la lingua, pubblicando Study Quest, un RPG vero e proprio, nel 2017.

Andrzej ha sempre sperato di avere un’occasione per aiutare altri ad intraprendere la strada da lui stesso percorsa per imparare il giapponese. Finalmente, nel 2018, vengono a crearsi i presupposti per realizzare il suo sogno, grazie ad una collaborazione con Go! Go! Nihon: Hiragana Quest vede così la luce!

Avevamo comunque ancora bisogno di trovare delle mascotte, e abbiamo contattato Nihon Kogakuin, una delle fantastiche scuole di design con cui collaboriamo. Insieme a loro abbiamo creato così Hirako e Katako!

Dai un’occhiata a come le tecniche mnemoniche di Go! Go! Nihon possono darti una mano usando la nostra app per imparare hiragana e katakana!

Puoi scaricare Hiragana Quest per iPhone o Android qui.

Per altre informazioni sulla lingua giapponese continua a seguire il blog di Go! Go! Nihon.

Traduzione dell’originale inglese di Federico Bianchi