Cose da sapere per lavorare in Giappone

Tempo di lettura: 5 minuti

Se il tuo obiettivo a lungo termine è di lavorare in Giappone ci sono delle cose fondamentali da sapere affinché il tuo sogno diventi realtà.

Dall’avere un’eccellente conoscenza della lingua al capire profondamente le regole di etichetta in ambito lavorativo, questi sono alcuni degli aspetti principali da considerare per poter lavorare in Giappone. Vediamoli insieme in dettaglio.

Alto livello di lingua giapponese

Uno dei primi step per trovare lavoro in Giappone con successo è avere le abilità linguistiche necessarie per comunicare con colleghi, superiori e potenziali clienti.

Gran parte dei ruoli full-time in Giappone richiedono un alto livello di giapponese, almeno pari al JLPT N2, ma preferibilmente un livello N1 e lo stipendio dipenderà proprio dal livello di JLPT che hai.

Se non conosci ancora il giapponese, preparati a studiare almeno per due anni a tempo pieno in una scuola di lingua giapponese per riuscire a superare il JLPT N2. Il modo più efficace per imparare una nuova lingua è studiare nel paese in cui questa è parlata. Scopri quali sono i vantaggi di un apprendimento immersivo in questo nostro articolo. Go! Go! Nihon può aiutarti a trovare la giusta scuola di lingua per te per una futura carriera lavorativa in Giappone.

È vero che ci sono dei lavori che non richiedono un alto livello di giapponese, o addirittura che non richiedono affatto il giapponese. Questi lavori includono l’insegnamento dell’inglese o altre lingue, oppure i mestieri nel campo dell’informatica e dell’ingegneria di programmazione.Tuttavia, senza conoscere il giapponese si è totalmente sconnessi dai colleghi e può diventare difficile vivere in ambito lavorativo dove non si riesce a comunicare con gli altri nella stessa lingua.

In aggiunta, la vita in generale è molto più complicata senza le giuste basi di giapponese, specialmente se vivi fuori dalle grandi città.Trovare assistenza medica, farsi degli amici giapponesi o affittare un appartamento senza una buona base di giapponese renderà la tua vita molto più difficile.

Il giapponese non è una lingua semplice da imparare ad alti livelli, ma ne vale la pena se vuoi costruire la tua carriera e trovare il lavoro dei tuoi sogni in Giappone.

Studenti in classe.

Almeno un diploma di laurea

Avere la laurea è cruciale per poter lavorare in Giappone. Anche se dovessi trovare un datore di lavoro disposto ad assumerti e fare da sponsor per il tuo visto lavorativo, senza una laurea le possibilità che l’Immigrazione giapponese ti rilasci il visto sono poche.

L’unico modo per poter lavorare in Giappone senza una laurea è avere almeno 10 anni di esperienza professionale dimostrabile in un ambito specifico che corrisponda alla categoria di visto per cui stai facendo richiesta. Queste categorie includono l’ambito di ingegneria, giornalismo, servizi medici e legali, manodopera qualificata e così via. 

Consigliamo a coloro che non si sono laureati nel proprio paese di investire tempo e risorse nell’imparare il giapponese in una scuola di lingua e di frequentare l’università o un istituto professionale (Senmon Gakkou) in Giappone. La maggior parte dei corsi di terzo livello in Giappone sono in giapponese, quindi questo è un altro esempio per cui conoscere il giapponese sia cruciale. Considera anche che una laurea da un istituto professionale nel proprio paese non è sufficiente per assicurarsi un visto lavorativo in Giappone.

Tuttavia, ci sono programmai E-track per coloro che vogliono prendere una laurea di primo livello in inglese in un’università giapponese. Ritsumeikan Asia Pacific University, a Beppu nel Kyushu, permette agli studenti di accedere a 3 corsi di laurea in inglese, imparando anche giapponese. I tre corsi sono “Bachelor of Business Administration”, “Bachelor of Social Science” e “Bachelor of Sustainability and Tourism”. Per maggiori informazioni visita la pagina dell’università qui.

Tieni presente che un diploma di vocational college non è riconosciuto in Giappone per poter lavorare full-time con un visto lavorativo.

Leggi di più sul processo per ottenere un diploma di laurea in Giappone in questo articolo.

CV in giapponese

Molto probabilmente ti servirà un CV in giapponese per candidarti a un qualsiasi tipo di lavoro in Giappone. Intendiamo che il CV sia redatto secondo lo standard richiesto dalle aziende giapponesi, non si tratta soltanto di una traduzione diretta del tuo CV in italiano.

Ecco alcune differenze essenziali tra i CV giapponesi e quelli occidentali:

  • Fotografia: è routine aggiungere la foto tessera al proprio CV
  • Informazioni personali: i CV giapponesi spesso richiedono di includere la data di nascita, il sesso, eventuali dipendenti, stato coniugale e tempistiche del tragitto casa-lavoro
  • Struttura del CV: assicurati che il tuo CV giapponese sia nello stile standard
    (non preoccuparti perché si trovano dei modelli da scaricare o acquistare)

Leggi di più sul nostro blog su come compilare un CV in giapponese.

Cartelloni con pubblicità di abiti eleganti da ufficio in Giappone

Abbigliamento da lavoro adatto

La prima impressione è ciò che conta e vorrai sicuramente fare il possibile per essere presentabile quando andrai a fare un colloquio di lavoro. Ecco perché avere l’abbigliamento giusto è importante per assicurarsi un posto di lavoro in Giappone.

Se farai il colloquio presso aziende di stampo “tradizionale” come nell’ambito di finanza o legge, dovrai indossare un abito in stile conservativo. Agli uomini è richiesto un completo scuro (nero, blu o grigio), una camicia bianca con una cravatta semplice, calzini scuri e scarpe nere o marroni scure. Alle donne è richiesto un tailleur scuro con gonna dello stesso colore della giacca e una camicetta bianca. È usanza comune indossare calze color carne, scarpe nere o blu scure. Da escludere tacchi alti, ballerine o scarpe aperte.

Leggi i dettagli sull’abbigliamento perfetto per un posto di lavoro in Giappone in questo articolo.

Qualche accenno di etichetta

Anche se non è strettamente necessario, ti aiuterà conoscere qualcosa in più sulle regole di etichetta e le buone maniere da usare sul luogo di lavoro in Giappone.

Questo include conoscere come usare il linguaggio onorifico keigo, come augurare buon lavoro ai tuoi colleghi, come usare i biglietti da visita e così via.

Sappiamo che è difficile imparare tutto ciò senza aver mai lavorato in un’azienda giapponese. È per questo che abbiamo creato il nostro corso online di giapponese business. Insieme agli insegnanti dell’Intercultural Institute of Japan abbiamo creato due corsi che ti insegneranno gli aspetti essenziali per dare il meglio in ambiente lavorativo giapponese.

Scopri di più sui nostri corsi qui.

Due persone che si scambiano biglietti da visita giapponesi.

Preparati a lavorare in Giappone con Go! Go! Nihon

Come hai visto, le cose da sapere riguardo al mondo del lavoro in Giappone girano attorno alla lingua e alla cultura. Uno dei modi migliori per acquisire queste conoscenze è vivere e studiare in Giappone.

Go! Go! Nihon da oltre dieci anni aiuta persone da tutto il mondo a iscriversi con successo alla scuola di lingua e a realizzare il sogno di vivere e studiare in Giappone. La maggior parte delle scuole con cui collaboriamo ha come obiettivo l’aiutare gli studenti a prepararsi per passare a istituti professionali o universitari, così come a trovare lavoro in Giappone, quindi sei in buone mani già dall’inizio.

Contattaci per sapere come possiamo aiutarti.

Condividi questo articolo

Go! Go! Nihon

Articoli Correlati

Consigli utili
Consigli utili
Consigli utili