Se ti stai iscrivendo a una scuola di lingua in Giappone, è probabile che uno dei requisiti per la richiesta del visto studentesco sia di aver già studiato giapponese per 150 ore. Al momento, non è un requisito che viene imposto da tutte le scuole e a tutti gli studenti, in quanto dipende da diversi fattori; in futuro potrebbe però essere sempre più richiesto sia dalle scuole che dall’Immigrazione giapponese, per la richiesta del visto.

Leggi quest’articolo per saperne di più a riguardo, soprattutto se sei uno studente alle prime armi!

Cosa si intende con “150 ore di studio del giapponese”?

L’Immigrazione giapponese elenca, tra i requisiti per la richiesta di un visto studentesco, l’aver già studiato giapponese per almeno 150 ore, così da dimostrare l’effettivo interesse e impegno dello studente verso lo studio della lingua. Si tratta di un requisito generale, che però può essere o meno applicato dalle singole scuole anche a seconda del profilo degli studenti.

Sono poche le scuole che applicano questo requisito a tutti gli studenti; la maggior parte lo applicano soltanto a seconda del paese di provenienza dello studente (ovvero, se ad esempio lo studente non proviene da un paese membro dell’OECD), oppure in casi particolari, ad esempio se lo studente ha concluso gli studi da più di 5 anni.

Se ti sia stato indicato nel tuo caso specifico questo requisito al momento dell’iscrizione, puoi dimostrare di aver studiato giapponese nei seguenti modi:

A) Inviando il certificato di frequenza di un corso di giapponese, che specifichi il monte ore del corso (va bene anche se si tratta di corsi sostenuti all’università). Vanno bene anche più certificati insieme, se hai frequentato più corsi.

oppure

B) Inviando il certificato di superamento di un esame JLPT (è sufficiente il JLPT N5, ma ovviamente vanno benissimo anche i livelli superiori).

Un’opzione per coloro che hanno bisogno di soddisfare questo requisito ma non hanno frequentato alcun corso di giapponese né hanno sostenuto l’esame JLPT, è seguire il corso online per principianti di 12 settimane e il corso online di giapponese pre-intermedio che abbiamo creato in collaborazione con l’Akamonkai, per permettere ai nostri studenti di ricevere un certificato riconosciuto dall’Immigrazione giapponese.

L’Akamonkai è la più grande scuola di giapponese di Tokyo, e ha progettato questo corso online per portare gli studenti da un livello di principiante assoluto a un livello equivalente al JLPT N5 con il corso principiante e al JLPT N4 per quello pre-intermedio. Prevede 150 ore di studio per il primo e 180 ore di studio per il secondo livello e, al termine di ciascun corso, si riceve un certificato ufficiale della scuola, che ne attesta il completamento.

Trovi maggiori informazioni sui requisiti linguistici qui (solo in giapponese). Praticamente spiega che è necessario il JLPT N5 o un certificato di studio del giapponese che indichi il numero di ore e il metodo di studio tali da rispecchiare quelli richiesti.

Studiare giapponese in Giappone

Quindi se sono principiante non posso studiare in Giappone?

Tutte le scuole di lingua con cui collaboriamo hanno corsi di lingua per principianti assoluti e hanno esperienza nell’insegnamento a persone senza alcuna formazione in giapponese.

Raccomandano però a tutti gli studenti di avere almeno una conoscenza di base dell’hiragana e katakana prima di iniziare il corso, per facilitare le prime settimane di lezioni, che possono essere impegnative se si inizia completamente da zero. 

Anche noi consigliamo a tutti i nostri studenti di imparare bene hiragana e katakana prima di arrivare in Giappone. Conoscere i sistemi di scrittura di base ti aiuterà tantissimo quando inizi la scuola, perché non dovrai dedicare tanto tempo ad apprendere le basi del giapponese. Per altri consigli sull’apprendimento del giapponese, c’è una sezione apposita del nostro blog.

Quali sono le tempistiche per completare le 150 ore di studio del giapponese?

Indipendentemente dallo studio del giapponese, per progettare un’esperienza di studio a lungo termine in Giappone (da 6 mesi a 2 anni di corso), bisogna procedere con tanti mesi di anticipo.

Già da un anno prima dell’inizio del corso si può riservare un posto nella scuola che ti interessa: se prenoti un posto, il nostro staff ti confermerà se nel tuo caso sia preferibile poter dimostrare di aver studiato giapponese per almeno 150 ore, e avrai tanti mesi per frequentare con calma un corso di giapponese.

L’iscrizione vera e propria invece si completa circa 6 mesi prima dell’inizio del corso. Al momento dell’iscrizione, si può inviare l’attestato del JLPT oppure il certificato di frequenza del corso; non è in genere un problema se non si ha ancora completato il corso, può bastare il certificato di iscrizione.

Per maggiori informazioni sulle tempistiche, a questo link trovi una guida aggiornata su come ottenere il visto studentesco per il Giappone.

Hai dubbi o domande su questo requisito o su qualsiasi altro aspetto dello studio in Giappone? Contattaci, il nostro staff italiano è qui per offrirti supporto gratuito in tutte le fasi di preparazione a un’esperienza di studio in Giappone.

Continua a leggere il nostro blog e seguici su Facebook e Instagram per informazioni e curiosità sulla vita e lo studio in Giappone.