Studi in una scuola di lingua giapponese, e nonostante ti piaccia da impazzire, inizi a sentire nostalgia di casa? Non importa in quale scuola tu decida di andare, tutte prevedono un periodo di vacanza estiva o invernale; nel caso non volessi rinunciare al Natale con la tua famiglia, ecco tutte le procedure da svolgere per ottenere un Re-entry permit, ovvero il permesso di rientro in Giappone.

Il modulo per il permesso di rientro

Alcune scuole potrebbero richiedere agli studenti di compilare un modulo che a seconda dei casi verrà poi spedito all’ufficio immigrazione.
 Se dovessero consegnartelo, inserisci i tuoi dati (nome, cognome, indirizzo giapponese, ecc.), i dettagli del volo sia di andata che di ritorno e una breve spiegazione sui motivi del rientro; sarà poi compito del professore controllarne il contenuto e controfirmare.

Scegliendo di lasciare il Giappone e di rientrare durante il periodo di vacanza non ci saranno problemi, ma è possibile uscire dal Paese anche al di fuori di tali periodi se necessario. 
In questo caso, però, bisogna assicurarsi che la propria percentuale di presenza non scenda al di sotto del 90% totale se si ha il visto studentesco, perché potrebbe creare complicazioni tra la scuola e l’ufficio immigrazione; nel peggiore dei casi ti potrebbero anche ritirare il visto!
Ecco perché si consiglia fortemente di sfruttare il periodo di vacanza scolastica, evitando di perdere giorni di lezione a meno che non si tratti di un’urgenza.

Se hai fatto dei giorni di assenza e non sei sicuro di quanto ammonti la tua percentuale di presenza, chiedi pure allo staff della scuola.

Re-entry permit sample

Si trova in aeroporto

Vicino agli sportelli dell’ufficio immigrazione ci sono i moduli da compilare per prendere il Re-entry permit e per lasciare il Giappone temporaneamente: non sono complicati da compilare e le indicazioni sono sia in inglese che in giapponese. Dal 1 Aprile 2016 è stato cambiato il formato, che è stato reso più semplice e sintetico.

Scrivi il cognome, il nome, la data di nascita, la destinazione e il numero di volo, sia di andata che di ritorno, facendo attenzione a marcare la casella del rientro; l’addetto allo sportello controllerà la tua Zairyu card, quindi assicurati di averla con te!
 Il permesso verrà poi applicato all’interno del passaporto, vicino al timbro per la partenza: sarà poi staccato al momento del tuo rientro in Giappone.

In caso di imprevisti

Può capitare di dover spostare il volo o di non poter più prendere l’aereo dal Giappone, ad esempio a causa di una malattia: in questo caso dovrai comunicare alla scuola i dati della nuova prenotazione, in modo da poter avvisare l’ufficio immigrazione.

Se invece l’imprevisto dovesse andare a intaccare il ritorno, sappi che la validità del permesso di rientro è di un anno dalla partenza dal Giappone ed entro il periodo di scadenza del visto per i possessori della Zairyu card. In entrambi i casi, tuttavia, ricorda la questione della percentuale di presenza: se dovesse scendere al di sotto della soglia consentita, ti verrebbe revocato il visto e saresti impossibilitato a continuare gli studi.

Nel caso tornassi in patria con un permesso di rientro ma decidessi di non tornare più in Giappone, dovrai avvisare la scuola e restituire la carta di residenza Zairyu card all’ufficio immigrazione, oppure attendere che scada per poter iscriverti di nuovo a una scuola di lingua in Giappone in futuro.

Per domande relative al Re-entry permit per il Giappone puoi contattare il nostro staff, uno dei nostri responsabili studenti chiarirà i tuoi dubbi.