Gli autobus notturni in Giappone sono la scelta migliore per chi vuole partire all’avventura in modo economico.
La rete di trasporto giapponese è sinonimo di efficienza e modernità: treni, metropolitane e autobus sono ben collegati tra loro e permettono di raggiungere ogni angolo delle città, ma nei viaggi a lunga percorrenza le soluzioni diventano più dispendiose.

L’autobus notturno non è veloce come l’aereo o lo shinkansen, ma ti permetterà di arrivare a destinazione fresco e riposato, e senza far piangere il portafoglio!

Dormire in un autobus notturno

Gli autobus notturni

Così come suggerisce il nome, gli autobus notturni viaggiano di notte: partono in tarda serata e arrivano a destinazione il mattino dopo. Ciò significa che, oltre al costo contenuto rispetto al treno o all’aereo, ti permettono di risparmiare tempo e denaro: viaggiando di notte non avrai bisogno dell’albergo e all’arrivo potrai subito iniziare a esplorare!

Gli autobus per i viaggi a lunga percorrenza sono quasi sempre dotati di un bagno; l’ampiezza e la qualità dei sedili varia a seconda del prezzo e della compagnia, anche se in genere sono tutti piuttosto confortevoli e dotati di schienale reclinabile. Per offrire una maggiore comodità, ogni posto a sedere ha una presa elettrica personale e una luce per leggere, e si possono avere cuscini e coperte.
A meno che non sia indicato diversamente, le valigie da stiva vanno lasciate all’addetto poco prima di salire a bordo, mentre è permesso portare borse e piccoli zaino poco ingombranti.

Le compagnie

Sono tantissime le compagnie di autobus notturni in Giappone, ma la più conosciuta e amata dai turisti è senza dubbio la Willer Express: il loro sito è disponibile anche in inglese, permettendo anche a chi non conosce il giapponese di pianificare il viaggio in tranquillità. Gli autobus di questa compagnia sono presenti su tutto il territorio e si dividono in diverse categorie, dalla più economica alla più lussuosa. La rotta più popolare collega il Kanto al Kansai e prevede una decina di ore di viaggio, offrendo una valida alternativa al treno per visitare Tokyo, Osaka e Kyoto.

Altre compagnie conosciute e molto apprezzate dai turisti sono la Keio Bus, i cui autobus notturni partono da Shinjuku e arrivano a Nagoya, Osaka, Kobe e Himeji, e la Kanto Bus, che arriva anche fino a Kurashiki. Entrambe le compagnie non prevedono il pagamento online.

Anche la JR, la maggiore società ferroviaria giapponese, ha una sua linea di autobus. Il sito è molto semplice e c’è anche la versione in inglese; a differenza delle altre compagnie, però, i prezzi sono leggermente più alti.

Oltre a quelli già citati, esistono tantissimi altri autobus tra cui poter scegliere, ma spesso nel sito non è presente la versione inglese ed è quindi necessario conoscere un minimo di giapponese.

asientos en un bus willer

I costi e le promozioni

Le opzioni si dividono in sola andata o andata e ritorno, che è l’opzione più conveniente.

Ci sono tre modi per pagare il biglietto: il primo e il più comodo è acquistarlo direttamente dal sito della compagnia (se possibile). Ti verrà chiesto di registrarti al sito, dopodiché basta scegliere il luogo di partenza e la destinazione, selezionare il giorno e la tariffa che ti interessano e infine immettere i dati della carta di credito per il pagamento. Alcune compagnie come la JR permettono di scegliere anche il posto a sedere.

Se non hai la carta di credito o non vuoi inserire i tuoi dati nel sito, è possibile scegliere di pagare nei conbini: i convenience store come Lawson o Seven Eleven hanno delle apposite macchinette e basterà seguire le indicazioni riportate sullo schermo, inserendo il numero di prenotazione che ti è stato fornito.
Controlla bene con quali conbini è affiliata la compagnia e stai attento a effettuare il pagamento prima della scadenza, o rischi di perdere la prenotazione!

L’ultima soluzione è recarsi al terminal dei bus e prenotare direttamente allo sportello, ma potrebbe essere necessaria una buona conoscenza del giapponese, specie nelle città meno grandi o con compagnie più piccole. Per evitare incomprensioni, fatti accompagnare da qualche amico che sappia bene la lingua.

Chi prevede un itinerario con più tappe può dare un’occhiata ai vari abbonamenti offerti: è possibile acquistare un pass che permette viaggi illimitati in certe tratte per tre, cinque o sette giorni consecutivi. Basterà inserire i dati del pass al momento della prenotazione e mostrarlo al conducente prima di salire a bordo, assieme al biglietto e a un documento d’identità.
La Willer Express, in particolare, offre dei pass che possono essere usati anche in giorni non consecutivi, e che permettono fino a tre spostamenti al giorno entro due mesi dalla data di acquisto. Il costo dell’abbonamento cambia a seconda del numero di viaggi desiderato e del giorno della partenza (il pass che comprende sabato e domenica è più caro).

Viaggiare con gli autobus notturni in Giappone non è un’esperienza adatta a tutti: le ore di percorrenza sono tante e possono risultare pesanti per chi non è abituato. In ogni caso, i sedili sono così comodi che ti permetteranno di dormire per tutto il viaggio e risvegliarti già a destinazione, con un bel risparmio di tempo e denaro.

Prepara lo zaino e parti tranquillo: il tuo viaggio alla scoperta del Giappone ha inizio!

Per altre informazioni e curiosità sulla cultura giapponese e la vita in Giappone, continua a leggere il nostro blog e seguici su Instagram e Facebook.