Sole, sabbia dorata e cultura: studia giapponese a Okinawa

Tempo di lettura: 5 minuti

Acqua limpida turchese e spiagge di sabbia dorata non sono le tipiche immagini che ci vengono in mente quando pensiamo al Giappone. Se ci spostiamo a sud-est, però, troviamo le isole tropicali di Giappone, le isole di Okinawa (Okinawa Hontō) 沖縄本島. Con la sua bellezza naturale e una ricca storia l’isola offre il miglior sole, litorale e cultura del Giappone.

In questo articolo imparerai di più sulla storia dell’isola di Okinawa, che è l’isola principale della Prefettura di Okinawa (Okinawa-ken 沖縄県), oltre alle cose da fare e da vedere, oltre ai suoi piatti tipici e ai motivi per cui dovresti studiare giapponese a Okinawa.

Breve storia di Okinawa

L’isola di Okinawa è la più piccola e meno popolata delle cinque grandi isole del Giappone, ma che porta con sé una storia molto antica. I primi abitanti di Okinawa furono pescatori, cacciatori e raccoglitori, diventati poi contadini e agricoltori pian piano che l’isola si è sviluppata.

A partire dal 15° secolo Okinawa entrò a far parte del regno delle Ryūkyū (ryūkyū ōkoku 琉球王国), che rimase separato dal resto del Giappone per oltre 400 anni. In questo lungo periodo il commercio internazionale fiorì nella regione, creando un interessante misto di culture e influenze straniere da altri paesi asiatici. Il regno si unì al Giappone nel 1609 e fu abolito nel 1879.

Okinawa fu devastata dalla Seconda guerra mondiale e fu presa sotto il controllo degli Stati Uniti d’America dal 1945 al 1972. Tuttavia la presenza militare americana non abbandonò mai l’isola, tanto che tutt’oggi ci sono ben 30 basi militari americane nella prefettura di Okinawa.

Nel 21° secolo Okinawa è conosciuta per le sue bellezze naturali e il valore ecologico, attirando visitatori e ricercatori da vicino e lontano. 

Cose da fare e vedere

Come sopracitato, tra le principali attrazioni di Okinawa ci sono le sue bellissime spiagge, considerando che la prefettura ospita ben 160 isole! Ma non è tutto ciò che la regione ha da offrire. Diamo un’occhiata alle cose da fare e vedere sull’isola di Okinawa.

Mare turchese dell'isola di Okinawa

Spiaggia e isole

Anche se l’isola di Okinawa non è considerata quella con le migliori spiagge della prefettura, troverai sicuramente delle bellissime spiagge anche qui dove rilassarsi e nuotare. Aggiungici attività di snorkelling o pagaia e ti innamorerai delle sue limpide acque cristalline e della ricca fauna marina. Andare in spiaggia è il modo migliore per distrarsi dal duro studio di giapponese svolto durante la settimana.

Alcune delle spiagge più rinomate sull’isola principale sono Manza Beach 万座ビーチ, Araha Beach アラハビーチ e Emerald Beach エメラルドビーチ.

Dall’isola principale di Okinawa puoi prendere il traghetto e visitare le isole limitrofe più piccole come Zamami Island (Zamami jima 座間味島), l’isolata Aka Island (Aka jima 阿嘉島)e Sesoko Island (Sesoko jima 瀬底島) che è collegata all’isola da un grande ponte..

Le rovine del castello

Si possono trovare numerose rovine del castello a Okinawa, per ricordarci l’antica e unica cultura sviluppata in queste zone quando era ancora un’isola separata dal Giappone.

Alcuni dei luoghi dove puoi trovarle sono:

  • Shurijō 首里城 – Shuri è stata l’antica capitale del Regno Ryūkyū e il castello era il centro amministrativo e la residenza dei regnanti dell’epoca.
  • Nakajinjōato 今帰仁城跡 – situato a nord-est dell’isola, è patrimonio dell’UNESCO. Fu costruito intorno al 1200 ed è popolare per i suoi ciliegi in fiore a primavera.
  • Nakagusuku 中城城跡 – qui le rovine del castello sono ben preservate con una suggestiva vista dell’area circostante.

Il museo della prefettura di Okinawa e il museo d’arte 

Il museo di Okinawa (Okinawa kenritsu hakubutsukan 沖縄県立博物館) è incentrato sulla storia, la cultura, la tradizione e l’arte di Okinawa. È il luogo da cui iniziare per conoscere meglio questa regione.

Kokusaidōri 国際通り

Si tratta della strada principale di shopping a Naha (Naha-shi 那覇市), la capitale della prefettura di Okinawa. Qui puoi immergerti nella colorata atmosfera locale con negozi dove fare shopping, ristoranti con musica dal vivo e bar aperti fino a tardi.

Il memoriale della pace della prefettura di Okinawa 

Nel 1945 oltre 100.000 giapponesi e 12.000 soldati americati furono uccisi nella Battaglia di Okinawa. Oggi il parco del memoriale della pace (Okinawa heiwa kinen kōen 沖縄平和祈念公園) vuole ricordare le vite che si sono spente in quell’atroce battaglia e si trova proprio nel parco dove lo scontro terminò. All’interno del parco si trova un museo e un Buddha alto 12 metri come simbolo di pace.

Cucina locale

Grazie alle influenze di altri paesi limitrofi, la cucina di Okinawa ha un gusto unico che la distingue da altri tipi di piatti giapponesi. Ecco per te una selezione dei piatti più conosciuti e anche più deliziosi della cucina di Okinawa.

goya champuru

Gōya champuru ゴーヤチャンプル

Se non hai mai provato questo melone amaro è probabile che al primo assaggio non ti piacerà affatto. Inizialmente il goya (ゴーヤ) è molto amaro, ma pian piano che ci si abitua al suo sapore riuscirai ad apprezzarlo. È uno degli elementi più rappresentativi della cucina di Okinawa. In questo piatto il goya viene soffritto in padella con pancetta di maiale, uovo strapazzato e tofu, conditi con salsa di soia e dashi (il dado giapponese estratto da pesce e alghe).

Ci sono altri tipi di champuru, ovvero i piatti della cucina di Okinawa se non ti piace il sapore amaro del goya. Variazioni del champuru includono germogli di fagiolo, pesce, carne e carne in scatola spam.

Okinawa soba 沖縄そば

Nonostante il suo nome, la soba di Okinawa non usa noodle di grano saraceno, bensì noodle che assomigliano più agli udon, con una consistenza gommosa. Questo tipo di noodle sono fatti di farina, grano e uova, immersi in un brodo di maiale insieme a dado dashi, pancetta e altri condimenti. Praticamente è una combinazione di udon e ramen.

Beni imo 紅芋

Le patate dolci si trovano ovunque in Giappone, ma questo tipo di patata dolce è unica di Okinawa. Cos’ha di speciale? È particolarmente zuccherina con un forte colore viola. Si usa per dolci, gelati, dolce oppure viene semplicemente cotta al vapore. Ricca di vitamine, fibre e antiossidanti la beni imo è considerata un cibo salutare piena di nutrienti.

Taco rice

Taco rice, o tako raisu タコライス in giapponese, è stato inventato nel 1984 dal proprietario di un ristorante giapponese che voleva creare un piatto che potesse piacere ai militari americani stazionati a Okinawa. Consiste in riso bollito ricoperto con il ripieno dei tacos, che divenne popolarissimo in poco tempo.

Sebbene molti non lo considerino un piatto giapponese “autentico” il taco rice rappresenta una grossa parte della cultura di Okinawa, quella che mescola diverse culture e influenze.

Rafutē ラフテー

Il maiale è molto usato a Okinawa e questo piatto è sicuramente da provare. Derivato dal maiale stufato cinese, il maiale di Okinawa viene insaporito con zucchero, salsa di soia e liquore distillato. Il liquore si chiama awamori 泡盛 ed è tipico di Okinawa.

Guida della città di Okinawa

Perché studiare giapponese a Okinawa

La bellezza di Okinawa sta nel mix di culture e influenze straniere, che la rendono un posto unico dove studiare giapponese in Giappone.

L’isola di Okinawa è perfetta per te se ami stare all’aria aperta, ti piace il mare e il clima caldo, oltre al fatto che i prezzi sono più bassi rispetto ad altre aree del Giappone.

La scuola con cui collaboriamo, ICLC Okinawa Japanese Language School, è una delle più antiche scuole di lingua giapponese di Okinawa. Situata vicino all’aeroporto di Naha e solo a 5 minuti a piedi dalla stazione più vicina, la scuola accoglie studenti da tutto il mondo, aiutandoli a migliorare in giapponese mentre vivono esperienze indimenticabili sull’isola.

Contattaci per maggiori informazioni se vuoi studiare giapponese a Okinawa o se vuoi vivere e studiare in Giappone.

Condividi questo articolo

Go! Go! Nihon

Articoli Correlati

🎌 Partecipa al Webinar!

Prossima sessione → Come vivere e studiare in Giappone
Giorni
Ore
Minuti
Secondi