Sostegno economico agli studenti in Giappone per l’emergenza coronavirus

Tempo di lettura: 2 minuti

Gli studenti stranieri che stanno frequentando una scuola di lingua giapponese in Giappone potranno richiedere un sostegno economico da parte del governo, come supporto nella difficile situazione d’emergenza provocata dal coronavirus.

Il governo giapponese ha confermato che offrirà fino a 200,000 yen agli studenti che hanno avuto difficoltà economiche, per via dell’emergenza coronavirus. Gli studenti che hanno perso almeno metà del regolare stipendio da lavoro part time riceveranno 100,000 yen come risarcimento da parte del governo. Per coloro, invece, che hanno un reddito talmente basso da non dover pagare l’imposta sul reddito riceveranno ulteriori 100,000 yen.

Il sostegno economico per l’emergenza coronavirus sarà disponibile fino a 430,000 yen per gli studenti che frequentano università, istituti professionali, e scuole di lingua giapponese. Questo include anche gli studenti stranieri.

Per poter richiedere il sostegno economico dovrai rispettare i seguenti criteri:

  • lo studente deve aver subito la riduzione di almeno il 50% del regolare stipendio mensile del lavoro part time, usato per pagare la retta scolastica
  • lo studente non deve ricevere più di 1.5 milioni di yen all’anno dalla famiglia come sostegno economico
  • ogni tipo di supporto economico ricevuto mensilmente deve essere al di sotto di 90,000 yen, escluso il costo della retta scolastica
  • lo studente deve vivere per conto proprio
  • lo studente deve avere una buona media di voti e un punteggio di almeno 2.30 nel precedente anno accademico
  • avere almeno l’80% come media di presenze in classe
  • lo studente non deve essere dipendente economicamente di qualcuno in Giappone che guadagni più di 5 milioni di yen all’anno

Il 26 maggio 2020 il Giappone ha revocato lo stato di emergenza in tutte le prefetture del paese.

Inoltre, l’immigrazione giapponese ha momentaneamente bloccato l’ingresso nel paese a cittadini stranieri di oltre 100 paesi. Chiunque sia stato in uno di questi paesi o regioni nei 14 giorni precedenti all’arrivo in Giappone verrà respinto all’ingresso. È inoltre sospeso il rilascio dei visti di ingresso singolo o multiplo per numerosi paesi, fino alla fine di giugno. Questi provvedimenti sono soggetti a cambiamenti.

Per la lista completa di paesi con restrizioni, tra cui anche l’Italia, visita il sito del Ministero degli Affari Esteri del Giappone.

Se hai domande sullo studio in Giappone quest’anno o su come l’attuale situazione possa influire sui tuoi programmi, non esitare a contattarci.

Condividi questo articolo

🎌 Partecipa al prossimo Webinar!

Prossima sessione → Come vivere e studiare in Giappone: informazioni e domande e risposte

Giorni
Ore
Minuti
Secondi